“Orvieto, la città narrante”, come la ribattezzò Piergiorgio Maoloni, l’architetto della grafica editoriale moderna, è una città antica che si erge nel territorio vasto della Tuscia a cavallo tra LazioToscana e Umbria. La porta naturale dell’Etruria. Percorrendo la rocca tufacea si passa dal periodo etrusco-romano a quello medievale sospesi tra una città sotterranea e una a cielo aperto, dove i monumenti sono così “ravvicinati e prossimi” da diventare intimi e rendere unica l’esperienza del visitatore.
Questa “intimità” rende la rocca di Orvieto ideale per eventi congressuali diffusi e su misura per un turismo Blesure (business&leisure tourism) sempre più alla ricerca di luoghi d’eccezione. 

Tranquillità e buon vivere
Sulla rocca sono presenti numerose botteghe di prodotti artigianali, oltre alle ricercate gastronomie e ristoranti dove è possibile gustare la variegata offerta di prodotti tipici. Orvieto continua a narrare così storia, bellezza e sapori esprimendo una vera e propria filosofia del buon vivere, che l’ha resa naturale sede internazionale del circuito Città Slow International.

Facile da raggiungere
La città è ben servita sia dalla ferrovia che dall’autostrada. Orvieto si colloca infatti sulla tratta Nord-Sud che da Milano porta a Roma passando per importanti città come Bologna,  Firenze e Arezzo. Dall’autostrada del Sole si esce direttamente al casello e il centro cittadino dista poco più di 4 chilometri. In un’ora si raggiunge Roma, Perugia o Terni, con un’ora e quaranta Firenze. Con due ore si raggiungono gli aeroporti di Roma Ciampino o Roma Fiumicino e con un’ora si può raggiungere anche l’aeroporto S. Egidio di Perugia. Dalla stazione ferroviaria è possibile raggiungere la rocca cittadina attraverso la funicolare e proseguire agevolmente a piedi o con il trasporto pubblico garantito da piccoli bus.

Richiedi contatto

Utilizza il form di seguito per richiedere tutte le informazioni richieste